Guido Fracastoro: Tregnago

 

Per vie di silenzio muovo

a diruto castello;

casali in penombra

mandano fumi di ceppo.

 

Da giurassiche vette

l'irruente Progno,

mugghiando al piano

rotola il ciottolo errabondo.

 

Fuma la ciminiera

pennellando bizzarramente il cielo

di ombre spettrali.